Ho cercato ma…

…non ho ancora trovato un lettore per Ubuntu Linux che mi permetta di fare il seek, portare avanti o indietro un video per intenderci, dei filmati codificati in flv. Si, mplayer e VLC mi permettono entrambi di vederli, ma appena sposto quel malefico cursore o crashano o si stoppano ( e vai con gli inglesismi, oggi il mio prof si è sparato “shiftato di posizione”). Su Windows invece utilizzo Flv Player. Meno male che esistono siti come vixy.net (strana assonanza con il famoso pulisci water) che una volta datogli in pasto l’url del video di youtube che ci interessa, in maniera abbastanza rapida convertirà il video per noi in uno dei quattro formati che è possibile scegliere (tra cui avi e mp4) e ci proporrà il link da cui scaricare il filmato bello che pronto. Il tutto è accompagnato da una barra di scorrimento che ci segnala il progresso del processo di codifica, comodissima. Inoltre il loro motore di codifica flv to mp4 è stato rilasciato come OpenSource.

Fonte: Down*Uploads

Che botta da parte di TIM…

…che ha lanciato un servizio di ricarica flessibile. Sembra che a partire dall’importo di 5 Euro, ovviamente tutti di traffico telefonico, sarà possibile scegliere quanto si vuole ricaricare con aumenti di 1 Euro per ogni step. Quindi potrò effettuare ricariche per 6,7,8,9,10 Euro e così via. Mi sembra una buonissima idea…per fregarci ancora più soldi senza rendercene conto!

Fonte: Punto Informatico

Vimeo video sharing…

…e dire che i servizi di video sharing spuntano come funghi ogni giorno, i più famosi li conosciamo tutti, Youtube, Metacafe, DailyMotion, etc…, tuttavia questo Vimeo mi ha colpito essenzialmente per l’intro con la quale si presenta. Infatti in homepage è presente un video nel quale una ragazza molto carina spiega che

“Vimeo is different from any other video share site because it’s not about uploading tv shows”

Si starà riferendo a qualcosa in particolare? ^_^

Ho inserito i link…

…ad alcuni blog e siti che seguo con il mio lettore di feed, rispettivamente Liferea su Ubuntu e FeedReader su Windows. Ho scelto di inserirli un una pagina a parte e non in un widget laterale in quanto secondo me rendono il blog lughissimo e sono proprio scomodi da consultare in quel modo. Perchè ho linkato (odio questa parola) direttamene i feed e non i siti? Innanzitutto perchè alla fine non mi interessa più di tanto il referrer, e poi perchè lo trovo molto utile per chi come me possiede uno di quei due feed reader abbinati a Firefox e al primo click vederli aggiunti automaticamente alla propria lista è proprio una comodità da nababbi. Non che in Firefox sia poi così difficile aggiungere i feed (anche se alcuni sembrano essere stati nascosti apposta dai webmaster), ma mi piace così e buonanotte al secchio.

I sistemi operativi che uso…

…sono due, Windows XP Home Edition e Ubuntu Linux 6.06.1 LTS, entrambi montati sul mio portatile, un ormai “vetusto” Pavillion zd8308EA con schermo 17″ che però fa egregiamente il suo dovere.


Il mio portatilino, mancano solo gli adesivi di ubuntu e windows :D
 
Uso entrambi i sistemi con soddisfazione, anche se per la maggior parte del tempo utilizzo Ubuntu, in quanto mi sento più a mio agio in ambiente Gnome ed ho un desktop funzionale e bello a vedersi grazie alle possibilità di personalizzazione che esso fornisce, senza contare che con tutte le sperimentazioni che ho fatto su Windows è diventato un mattone ad avviarsi e sinceramente a volte mi scoccia aspettare :D Non sono esattamente un purista dell’open source, però mi piace la sua filosofia e credo in questo modello di sviluppo, e la mia bilancia delle preferenze pende leggermente verso i sistemi Linux, in particolare il mio “tifo” è per la distro umana, Ubuntu per l’appunto. Windows lo uso prevalentemente per giocare, ma ogni tanto mi piace provare i software più strani che vengono segnalati sui vari blog.

That’s all folks, per adesso ^_^

Chi ben comincia…

…è a metà dell’opera. Allora sono fottuto. Certamente questo non è un buon inizio per un blog, ma poteva essere peggio. In questo spazio intendo parlare del mondo che in assoluto rappresenta la mia passione, ovvero l’informatica e tutto ciò che ad essa può essere annesso. Tuttavia mi riserbo la facoltà di spaziare sugli argomenti più disparati nel momento stesso in cui essi possano balzare alla mia labile mente, e lo faranno sicuramente.

E comunque “poche ragazze da quelle parti, eh?”