Ma 3msc non aveva già fatto abbastanza danni?

Come saprà chi segue il blog, recentemente sono stato a Roma.

Tra le varie passeggiate ho anche sostato presso ponte Milvio notando con disgusto il degrado causato dalla moda dei lucchetti che, da quanto ho potuto vedere, sembra tuttavia essere stata quasi del tutto soppiantata da quella delle scritte sugli antichi mattoni, il che mi sembra pure peggio. Non parliamo poi dei caratteristici venditori con le loro bancarelle ai lati del ponte, ricche di articoli degni della migliore catena per lo scooter.

Miei cari commercianti ( abusivi ) di antifurti dell’amore, non avrete vita facile con la nuova generazione di lucchetti virtuali


Dolci coppiette innamorate, sfogatevi con sto giochillo e lasciate in pace quel povero pezzo di storia
che non vi ha fatto nulla di male.

Via | technorati.it

Se questo fosse veroooo amoreeee

Non saprei proprio come chiamarlo se non vero amore

Tratto da Tweet Cloud*, dedicato a Mushin ( mushin_ ) da Neon ( facciocose ).

E comunque potevate pure dirmelo, sono sempre l’ultimo a sapere le cose. :P

P.s. Spero di sopravvivere fino al prossimo post ^_^

*E’ un servizio che crea una nuvola di tag a partire dalle parole più usate in uno stream su twitter

Crisi d’identità

E’ arrivato il momento.

Ci ho pensato tanto e sono arrivato alla conclusione che dovevo cambiare, o meglio, tornare alle origini.

Qualcuno dirà che non è una scelta saggia, ormai le persone ti conoscono in quel modo ed un cambiamento potrebbe portare ad un calo di popolarità e ad una difficile riconoscibilità, ma non ce la faccio più.

Chi sono io?

Quando ho scelto il titolo per il mio blog ho successivamente deciso un nick che fosse inerente al titolo stesso piuttosto che rappresentare la mia persona e me lo sono stupidamente quasi imposto.

Sbagliavo, ed anche di grosso, perché ho rinnegato il nome che mi ha accompagnato per tutta la mia esistenza digitale ed è arrivato il momento di dargli giustizia, di usare di nuovo il nick a cui sono veramente legato.

E’ per questo che, differentemente da quanto è possibile fare nella vita reale, cambio nome, non mi importa delle conseguenze, ho bisogno di stare in pace con il me stesso virtuale.

Serverless è la mia nuova identità, anche se in verità per me non lo è, per me è sempre stata quella.

Ispirato è morto, benvenuto Serverless.

P.s. Se qualcuno si stesse chiedendo se soffro di personalità multiple la risposta è no :P

Un anno di blog!

E’ passato esattamente un anno da quando ho deciso di aprire questo spazio.

Di solito non sono attento alle ricorrenze, spesso non festeggio nemmeno i miei di compleanni, ma questa volta ho deciso di fare uno strappo alla regola perché questo blog mi ha dato e continua a darmi tanto.

Tra tutte la cosa più importante, che è anche quella che mi ha in parte piacevolmente stupito, è che grazie ad esso ho conosciuto persone interessanti, sia solo tramite qualche commento ad un post, sia davanti ad una buona birra o magari ad un barcamp.

E poi dicono di noi che siamo degli alienati… Tsk, non hanno capito niente.

E’ di rito postare qualche statistica, non sarò certo io a sottrarmi a questa tradizione

Stats blog

Grazie a tutti coloro che continuano a leggermi nonostante la mia discontinuità nello scrivere, il blog esiste soprattutto grazie alle persone che partecipano alla sua vita.